Prestiti Poste Italiane per Dipendenti e Pensionati: Quali sono, come Funzionano, Requisiti, Preventivo Online

Se sei dipendente pubblico o pensionato Poste Italiane ha una linea di credito dedicata proprio alle tue esigenze con un prestito che puoi ottenere anche senza essere titolare di un conto corrente postale. L’importo finanziabile massimo è pari ad un quinto dello stipendio e fra i vantaggi di questo prodotto c’è la possibilità di avere l’addebito direttamente sul tuo stipendio o sulla tua pensione. Per entrambe le tipologie di prestito, sul sito di Poste Italiane è possibile trovare un esempio di prestito erogabile con le rate. Preventivi dettagliati possono essere richiesti presso l’Ufficio Postale.

PrestitoCaratteristicheImporto MassimoPreventivo Gratis
facile prestito
www.prestito24ore.com
Cessione del Quinto60.000 €richiedi prestito

Prestito per dipendenti pubblici

Il prestito è rivolto a tutti i dipendenti pubblici e dipendenti statali, compreso il personale delle Forze Armate e delle Forze di Polizia. L’età massima per richiedere un prestito viene calcolata in funzione della durata dello stesso. Occorre infatti non superare i 65 anni di età prima della chiusura del prestito richiesto.

L’importo massimo erogabile è determinato dal tuo stipendio e viene stabilito calcolando la rata massima di un quinto dello stipendio stesso. Ad ogni modo non è possibile avere un importo superiore ai 150 mila euro comprensivo della quota di interessi.

La durata del prestito può variare da un minimo di 36 mesi mesi ad un massimo di 120 mesi, in funzione anche dell’età che hai al momento della richiesta.

Tasso di interesse e spese aggiuntive

Il prestito non ha ulteriori spese aggiuntive né di imposte di bollo né di istruttorie. Avrai anche una copertura assicurativa gratuita di cui si farà carico Poste Italiane. Il TAN, fisso per ogni durata del prestito, è del 5,50% con un TAEG del 5,64%.

PrestitoCaratteristicheImporto MassimoPreventivo Gratis
facile prestito
www.prestito24ore.com
Cessione del Quinto60.000 €richiedi prestito

Per richiedere il prestito devi recarti presso uno qualunque degli uffici postali presenti sul Territorio Nazionale portando al seguito un documento di identità, il codice fiscale, le ultime due buste paga e il CUD. Puoi prendere anche appuntamento sia tramite il sito ufficiale di Poste Italiane che contattando il numero verde gratuito 800.00.33.22.

Prestito per pensionati

Il prestito può essere concesso a qualunque pensionato senza limitazioni derivanti dall’Ente Previdenziale a cui appartieni. L’età massima per richiedere un prestito viene calcolata in funzione della durata dello stesso. Occorre infatti non superare gli 84 anni di età prima della chiusura del prestito richiesto.

L’importo massimo erogabile è determinato dalla tua pensione e viene stabilito calcolando la rata massima di un quinto della pensione stessa.

La durata del prestito può variare da un minimo di 36 mesi mesi ad un massimo di 120 mesi, in funzione anche dell’età che hai al momento della richiesta in funzione del tetto massimo di 84 anni entro cui il prestito deve chiudersi. Il rimborso delle rate avviene direttamente con addebito diretto sulla pensione.

Tasso di interesse e spese aggiuntive

Il prestito non ha ulteriori spese aggiuntive né di imposte di bollo né di istruttorie. Avrai anche una copertura assicurativa gratuita di cui si farà carico Poste Italiane. Il TAN, fisso per ogni durata del prestito, è del 7,90 % con un TAEG dell’8,19 %.

Come richiederlo

Per richiedere il prestito devi recarti presso uno qualunque degli uffici postali presenti sul Territorio Nazionale portando al seguito un documento di identità, il codice fiscale, il modello OBISIM relativo alla pensione oppure, se sei pensionato da poco, la Comunicazione di Liquidazione della Pensione. Puoi prendere anche appuntamento sia tramite il sito ufficiale di Poste Italiane che contattando il numero verde gratuito 800.00.33.22.

PrestitoCaratteristicheImporto MassimoPreventivo Gratis
facile prestito
www.prestito24ore.com
Cessione del Quinto60.000 €richiedi prestito

Leave a Reply