Prestiti veloci

I prestiti veloci sono utilissimi per tutti coloro che hanno urgente bisogno di una piccola somma di denaro per far fronte ad una spesa improvvisa. Questi sono differenti dai prestiti classici, quindi possono richiederli anche chi non ha garanzie di reddito e cioè senza nessun reddito dimostrabile.

Come richiedere i prestiti veloci

I prestiti veloci possono essere richieste comodamente online, perchè è un servizio messo a disposizione da tutte le banche e le società finanziarie e poi è molto snello perchè per fare richiesta i tempi burocratici sono molto più ristretti. Si può anche grazie al web collegarsi ad alcuni siti che offrono i comparatori di offerte di vari istituti di credito, così da poter scegliere quello più adatto alle proprie esigenze.

Richiedere il prestito veloce online è molto semplice, basta infatti accedere al sito della banca o della finanziaria, registrarsi per ottenere un username e la password, si entra nell’area dedicata ai prestiti e si compila il modulo della domanda compreso di tutta la documentazione necessaria. I documenti che bisogna allegare per presentare la richiesta sono i seguenti: la carta d’identità in corso di validità, il codice fiscale o la tessera sanitaria; le ultime due buste paga per i lavoratori dipendenti, gli ultimi due cedolini per i pensionati o la copia del modello Unico relativo all’ultima dichiarazione dei redditi per i lavoratori autonomi. In appena 24 ore dalla presentazione della domanda si avrà risposta sull’esito, se questa sarà positiva la somma verrà immediatamente erogata.

I diversi tipi di prestiti veloci

Come detto all’inizio questa tipologia di prestito può essere richiesta sia da chi ha tutte le garanzie, sia da chi invece risulta cattivo pagatore o protestato, logicamente le modalità sono però diverse.

I lavoratori dipendenti e i pensionati che non risultano essere segnalati come cattivi pagatori o protestati vedranno la loro richiesta sicuramente accettata in pochissime ore, mentre i cattivi pagatori e i protestati potranno richiedere il prestito o con la cessione del quinto o con il prestito delega. In quest’ultimo caso i tempi di erogazione del prestito si allungheranno, perchè l’istituto di credito dovrà vagliare per bene la situazione e poi per la cessione del quinto sempre alcuni giorni devono trascorrere, quindi il tempo stimato per l’erogazione è tra gli 8 e i 10 giorni lavorativi. Per coloro che invece non hanno alcun reddito, c’è un’unica possibilità per l’erogazione del prestito e cioè affidarsi ad un garante; anche in questo caso i tempi saranno molto più lunghi dello standard.

Le garanzie richieste

Le garanzie per ottenere i prestiti veloci sono uguali a tutti gli altri prestiti e cioè quella per eccellenza può essere la busta paga o per i pensionati il cedolino della pensione. Coloro che non hanno alcun reddito dimostrabile dovranno offrire garanzie alternative come l’avallo di un garante, mentre i cattivi pagatori e i protestati facente parte delle categorie dei lavoratori dipendenti o dei pensionati possono richiedere il prestito attraverso la cessione del quinto.

Conclusioni

I prestiti veloci sono molto utili se si ha bisogno di una piccola somma in pochissimo tempo e per questo vi invitiamo a diffidare da quelle pubblicità che parlano di cifre da capogiro in poche ore e senza garanzia. Nessuna banca o finanziaria erogherà somme di denaro senza le giuste garanzie

Leave a Reply