Prestito Fotovoltaico

Il prestito fotovoltaico è stato ideato per coloro che intendono installare impianti e pannelli solari fotovoltaici ed energie rinnovabili. Sempre più persone infatti, negli ultimi anni sta decidendo in questo settore conosciuto come quello dell’energia pulita, grazie anche alle agevolazioni offerto dal Governo.

Investire nel fotovoltaico conviene perchè l’eccesso di luce prodotto può essere rivenduto direttamente all’Enel. Basti pensare che un impianto fotovoltaico da 3 kwh soddisfa appieno l’esigenze energetiche di una famiglia media italiana per la durata di un anno senza quindi il bisogno di acquistare energia elettrica e in più come già accennato in precedenza, tutta l’energia sviluppata ma non consumata può essere rivenduta. Investire nel fotovoltaico diventa quindi a lungo termine un ottimo investimento, perchè una volta ammortizzato il costo dell’impianto, diviene un reddito fisso, soprattutto per chi lo installa su superfici di media e grande dimensione.

Vista la sempre crescente richiesta di questo tipo di impianto, sul mercato sono disponibili sempre più offerte rivolte al prestito fotovoltaico o alle altre forme di energia rinnovabile, anche se per richiederlo bisogna dare alcune garanzie di rimborso come per i classici prestiti. Il requisito basilare è quello di non risultare iscritto nel registro del Crif e quindi non essere un cattivo pagatore, ancor più grave la posizione per quanto riguarda i protestati. Chi a suo discapito si trovasse in queste situazioni può richiedere il prestito fotovoltaico solo con la cessione del quinto dello stipendio se è un lavoratore dipendente o del quinto della pensione se è un pensionato.

Cosa finanzia il prestito fotovoltaico

Questa tipologia di prestito finanzia tutti gli impianti che sviluppano energia rinnovabile come: gli impianti geotermici, gli impianti eolici e gli impianti con biomasse. Nella maggior parte dei casi, questo prestito presenta tassi di interesse molto agevolati e si può anche finanziare l’intera somma delle spese.

Offerte delle banche per il prestito fotovoltaico

Le banche iniziano a fiutare l’affare del fotovoltaico e stanno iniziando a stanziare prestiti per questo investimento. Tra le banche più attive su questo tipo di prestito troviamo la Credem e Unicredit.

Credem offre a coloro che vogliono usufruire di un prestito fotovoltaico, un finanziamento che copre per intero le spese dell’impianto senza l’aggiunta di alcun aggravio sui costi. Il prestito può essere richiesto in due modalità: quello chirografario e quello ipotecario.

Il prestito chirografario è rivolto solamente agli agricoltori e alle imprese che decidono di installare un impianto fotovoltaico sul tetto dell’immobile di proprietà della parte mutuataria. La somma minima richiedibile per questo prestito è pari a 10.000 euro e la durata massima del finanziamento è di 10 anni, prolungabile di altri 5 se si fa parte della categoria degli agricoltori.

Per chi invece vuole usufruire del prestito ipotecario Credem, dovrà dare in garanzia un’ipoteca sugli immobili di proprietà. Anche in questo caso l’importo minimo erogabile è di 10.000 euro e il prestito potrà durare fino a 10 anni.

Unicredit invece, offre il prestito fotovoltaico chirografario a chi decide di installare per uso privato l’impianto a patto che essi abbiano ottenuto gli incentivi ministeriali. L’erogazione minima del prestito corrisponde alla cifra di 10.000 euro, quella massima di 70.000 euro e il tempo per rimborsare il prestito varia da 60 a 120 mesi. Tale prestito può essere pagato in rate mensili comprensive della quota capitale, il tasso di interesse e l’ammortamento che va dal primo giorno del mese successivo alla data di erogazione.

Leave a Reply